Navigare in due con 20 nodi di bolina

Naviagre in due con 20 nodi di bolina

Ed è arrivato il vento, anche se non proprio come da previsioni. 20 nodi da SE con mare formato ci hanno costretto a navigare bordeggiando (che bolina, marinai!) per andare verso sud.

In genere sono molto affidabili le previsioni meteo dei modelli elaborati dal sito Lamma,  dategli un’occhiata qui.

Conoscere il meteo è fondamentale per la navigazione sicura e la ricerca di una rada o un porto protetti dal vento.

Considerando il timone a barra e le manovre tutte a mano del Fun, fatevi la vostra opinione a proposito di 8 ore di navigazione in queste condizioni..

Quando abbiamo deciso che non ne potevamo più avevamo il porto di Pula al traverso e abbiamo poggiato. In Istria ci sono marine ben gestite  dall’ACI Marina, quella di Pula è  una di queste. E in più c’è uno sconto del 10% per le barche iscritte al naviglio della Lega Navale Italiana.

Ma qui non fanno transiti. Noi abbiamo trovato un posto solo perché siamo piccolini… Stanchi si, ma in sicurezza, altra cosa fondamentale.

Con quale dotazione abbiamo navigato

E visto che siete in tanti ormai a seguire questo blog, qualcuno giustamente mi fa richieste e domande, come per esempio dettagliare la dotazione di Roc Nére II per questo viaggio.

Noi abbiamo faticato divertendoci armando un fiocco olimpico autovirante, comodissimo, siamo solo in due e il Fun come sapete ha le volanti strutturali, sartie regolabili rinviate a poppavia delle sartie fisse.

Poi una randa steccata con due abbondanti mani di terzaroli, di cui una fatta in casa da noi successivamente all’acquisto, che ieri abbiamo usato moltissimo.

Abbiamo ancora un piccolissimo yankee e naturalmente un Genova fantastico che ci fa volare sulle onde con venti sui 10 nodi o meno.  Tutte le vele di prua sono con garrocci.

Il Fun arma lo spinnaker, ne abbiamo due, ci saranno molto utili con andature portanti. Sulla coperta la Jack Line di cui ho già parlato qui,  un gavone di poppa fatto a mano da noi in legno per riporre cime di ormeggio e catena (l’ancora la sistemiamo a poppa sotto il gavone che è staccato dalla coperta per far uscire il mare a secchiate che ogni tanto prendiamo).

E oggi vediamo che scelte fare con Bora a 30 nodi….


Se avete domande, dubbi curiosità fatevi avanti attraverso i commenti qui sotto. La discussione sarà utile a tutti gli appassionati che ci seguono. E anche per oggi passo e chiudo. Buon vento! 

2 pensieri riguardo “Navigare in due con 20 nodi di bolina

  • 31 luglio 2015 in 14:38
    Permalink

    Elena Ferro…..di nome e di fatto. Mai e poi mai io mi sognerei di fare una vacanza simile per tre validi motivi (validi per me , ovvio).
    1- vento troppo forte per i miei gusti…..PAURA!!!!!!!!!!!!
    2- mancanza delle comodita’ ( vedi giaciglio morbido, doccia calda e bagno inteso come WC)3- 20 giorni con il proprio compagno in un metro quadro….nehhhhh…volerebbero i piatti…ops ,ma ci sono i piatti?
    Ma Elena Ferro ….di nome e di fatto, lei si’ che ci sguazza in queste cose. Grande amica mia, vai avanti cosi che vai bene…io ti aspetto qui, in quella pozzangherina che e’ il lago di Viverone, con al massimo un po’ di val d’aosta (vento forte) che assaporo sulla terra ferma …io…..Ah , complimenti allo skipper,uomo di origine argentina che ammiro e stimo immensamente ma con il quale non andro’ MAI in barca…Ciao Carlito…ciao Eli un besos e BUON VENTO!!!!!!!!( ma penso che come augurio sia superfluo!)

    Risposta
    • 31 luglio 2015 in 19:50
      Permalink

      I piatti li abbiamo ;).. Ti voglio bene,navighiamo anche per te… Ps:strano, non abbiamo ancora litigato… Ormai siamo super rodati! Buon vento viveronese Claudia! E grazie per seguirci. Kiz

      Risposta

Cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: